Manico

Abruzzo, Calabria, Campania
Manico - Parte di un cesto che permette, mediante l’impugnatura con la mano, di sollevare e trasportare il cesto stesso. ( es. Manico del paniere o plurale manici per le ceste). dialettale/regionale: Manicu se si tratta di un paniere o Maniche quando si tratta di ceste. (Calabria) dialettale/regionale: Ò  Manic (Campania - napoletano) dialettale/regionale: Mànecu (Abruzzo - Campotosto - AQ)  
Read More
Lamina

Lamina

Calabria, Campania, Liguria, Piemonte
Lamina - Sottile porzione longitudinale dei polloni di diverse varietà arboree utilizzate per la produzione di cesti. dialettale/regionale: Steddre o Stelle (Calabria) dialettale/regionale:  À  Tacc (Campania - napoletano) dialettale/regionale:  Lancistra (Piemonte) - Fettuccia di castagno o nocciolo ricavata dai polloni di due - tre anni per il nocciolo, due - cinque anni per il castagno. Le fettucce vengono affinate con il coltello a petto nella crava e con un coltello o una roncola. dialettale/regionale:  Sgusce pl. (Liguria) - Fettucce di castagno dialettale/regionale:  Scrus (Piemonte - Valle Bormida)  
Read More
Vimini – vimine

Vimini – vimine

Calabria, Campania, Lazio, Materie prime, Piemonte, Sicilia, Toscana
Vìmine (vi-mi-ne) s. m. (pl. –ni) spec. pl. [lat. vīmen -mĭnis, der. di viēre «annodare, intrecciare»]. – Ramo flessibile di alcune specie di salici (Salix alba, S. triandra, S. purpurea, ecc.), decorticato dopo una lunga macerazione in acqua corrente, adoperato per lavori d’intreccio. Il termine si usa per lo più al plur.: un cestello, un paniere, una stuoia di vimini; una culla, una sedia di vimini. ( fonte vocabolario Treccani) In alcune regioni d'Italia il termine vimini viene utilizzato anche per definire rami di diversi materiali dedicati all'intreccio, esempio: vimini di olmo o vimini di castagno. dialettale/regionale: Virga ianca (Sicilia) dialettale/regionale: Virghe/Vigni/Vinchi/Vringuli  janche/i (Calabria) dialettale/regionale: Vinciu (Campania) - Termine utilizzato nel territorio di Falciano del Massico (CE). Indica il vimine in generale utilizzato in cesteria per l’intreccio. Es. Vinciu de sauci…
Read More

Olivo

Abruzzo, Calabria, Campania, Materie prime
Olivo - Ulivo - E’ un albero sempreverde e un albero latifoglie, la cui attività vegetativa è pressoché continua per cui è molto usata in cesteria. dialettale/regionale: Aliva (Calabria) dialettale/regionale: Auliva (Campania) - Termine utilizzato, nel territorio di Falciano del Massico (CE), per identificare la pianta di olivo i cui polloni o rami vengono impiegati per la realizzazione di cesti. dialettale/regionale: Ulìva (Abruzzo - Campotosto - AQ)  
Read More
Salice

Salice

Abruzzo, Campania, Lazio, Marche, Materie prime, Piemonte, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta
Sàlice (pop. sàlcio, letter. o poet. salce) s. m. [lat. salix -ĭcis]. – 1. Nome comune delle varie specie di piante del genere Salix della famiglia salicacee, ampiamente distribuite soprattutto nelle regioni temperate e artiche dell’emisfero boreale e in partic. in ambienti umidi, per es. lungo i corsi d’acqua: sono alberi o arbusti, anche striscianti sul suolo o con fusto ipogeo, come per es. Salix herbacea che vive anche in Italia oltre i 2000 m, su suoli umificati acidi di vallette nivali; le foglie, tipicamente alterne e stipolate, sono intere con nervatura pennata e lamina da subrotonda a lineare; i fiori, senza perianzio, unisessuali e dioici, sono riuniti in amenti: quelli maschili con pochi stami, quelli femminili con 2 carpelli saldati in un ovario peduncolato; i frutti sono capsule contenenti…
Read More