O’Mpagliat

Campania, Cesti campani
dialettale/regionale: O'Mpagliat (Campania) - Termine utilizzato nell'entroterra salernitano, Appennini campani, per definire una bottiglia, un fiasco o una damigiana rivestite (impagliate) con salice, canna o altre fibre vegetali adatte all'intreccio facilmente reperibili sul territorio.
Read More
Essiccatoio

Essiccatoio

Campania, Cesti campani, Cesti siciliani, Cesti toscani, Sicilia, Tipi di cesti, Toscana
Essiccatoio - Dispositivo di varia forma utilizzato per l'essiccazione. dialettale/regionale: Graticcio (Toscana) - Contenitore simile ad un vassoio che serviva per essiccare al sole fichi, funghi, pomodori ecc. Se ne sono visti in vitalba o salice. La forma particolare "a foglia" era dovuta al fatto che, nelle giornate con cielo coperto, veniva posto nel forno a legna con fuoco spento e con temperature in calo dopo aver cotto il pane. La dimensione del graticcio doveva essere adeguata alla bocca del forno.   dialettale/regionale: Cannizza (Sicilia) pl. cannizze - Le cannizze sono delle stuoie che si ottengono con spezzoni o strisce di canne; si usa anche la forma maschile cannizzo; possono essere fatte con l’accostamento di spezzoni di canne intere legate fra di loro in vario modo, oppure con l‘intreccio di…
Read More

Paniere

Campania, Cesti campani, Cesti laziali, Lazio, Tipi di cesti
Panière s. m. [dal fr. panier, che è il lat. panarium, der. di panis «pane»]. – Recipiente di vimini, giunchi, o materiali simili, di forma diversa secondo gli usi, ma per lo più con un manico arcuato fissato nel mezzo, per infilarvi il braccio, e munito talora di coperchio, usato in genere per riporvi e trasportare vivande: un p. pieno di pane, di uova, di fichi, di ciliegie... (fonte Treccani) dialettale/regionale: Cufnella (Campania) - Cesto tradizionale di piccole dimensioni con manici o senza. Termine dialettale della cesteria in uso nell'entroterra salernitano; Appennini campani. In questo territorio si pratica cesteria rurale principalmente con salice da fiume e canna che sono i materiali più facilmente reperibili. Per la realizzazione dei manufatti vengono utilizzati anche altri materiali presenti sul territorio come: il nocciolo, il castagno, l'ulivo, il mirto selvatico, l'olmo, la sanguinella, la vitalba,…
Read More
Ago da cestaio

Ago da cestaio

Calabria, Campania, Lazio, Puglia, Utensili
Ago da cestaio - Utensile. Di solito realizzato a mano dallo stesso cestaio in canna comune,  in osso o metallo, utilizzato per far passare all'interno di spazi stretti, parte dei rami per completare le chiusure/bordure dei cesti. dialettale/regionale: Ago da cestaio (Lazio) dialettale/regionale: Scusi e n’gusi (Campania) - Termine utilizzato nel territorio di Falciano del Massico (CE). Arnese, di solito realizzato a mano dallo stesso cestaio in canna di palude, utile a far passare all'interno di spazi stretti, parte dei vimini completando le chiusure/bordure. dialettale/regionale: Cànnulu (Puglia - Manduria - Salento) - Utensile di fondamentale importanza per il cestaio. Di forma cilindrica con un'estremità quasi appuntita, lungo dieci centimetri o poco più, utilizzato dall'artigiano che si appresta a completare la chiusura/bordura del cesto. Come un ago si insinua nelle maglie di…
Read More

Nocciolo

Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Materie prime, Valle d'Aosta
Nocciolo - (Corylus avellana) Pianta da frutto della famiglia delle Betulacee. dialettale/regionale: Nucella (Campania) - Termine utilizzato nel territorio di Falciano del Massico (CE). Pianta utilizzata per la raccolta dei polloni anch'essi malleabili quel tanto da essere usati in cesteria. dialettale/regionale: Nuciddra (Calabria) dialettale/regionale: Nocciolo (Lazio) dialettale/regionale: Nòcchia (Abruzzo - Campotosto - AQ) dialettale/regionale: Coudra - Olagne (Valle d'Aosta)  
Read More

Furniglio

Campania, Cesti campani, Tipi di cesti
dialettale/regionale: Furniglio (Campania) - Termine utilizzato nel territorio di Falciano del Massico (CE). Contenitore di forma rotonda con bordo basso (circa 5 cm) utilizzato per essiccare al sole frutta, funghi od ortaggi. Anticamente, nei territori dell’alto-casertano, lo stesso era utilizzato per cuocere, nel forno a legna (probabilmente da quest’uso deriva il nome furniglio), i pomodori che venivano utilizzati per le conserve. Spesso realizzato con vimini di olmo, castagno, nocciola ed ulivo, attualmente risulta totalmente in disuso per il secondo impiego summenzionato mentre viene ancora, in pochi casi, utilizzato per l’essiccazione al sole diretto. Se di piccole dimensioni viene detto furnigliuozzo. [gallery size="full" ids="744,745"]  
Read More
Fa’ i Panari

Fa’ i Panari

Campania
dialettale/regionale: ...che “Fa' i Panari”(Campania) - Locuzione che indica la persona che realizza cesti, ossia il cestaio. Dalle nostre parti, territorio di Falciano del Massico (CE), non esiste un vero e proprio termine che indica la parola italiana cestaio. Es. Mastu Pascale fa' i panari– Mastro Pasquale realizza cesti.  
Read More