Tùturu

Tùturu

Puglia, Utensili
dialettale/regionale: Tùturu (Puglia) Lu Tùturu, il sedile del cestaio. Non tutti i contadini sono cestai ma non c'è cestaio che non sia prima di tutto un contadino. Tanti anni or sono, a Manduria, cittadina di provincia a vocazione agricola del nord salento, era esattamente così. In questo angolo di Puglia, chi si destreggiava tra verghe di ulivi e lentisco erano persone con la schiena ricurva che sfoggiavano orgogliosamente le proprie mani incallite, segni indelebili del tempo che scorreva e di un rapporto intimo e indissolubile con la terra e le sue risorse che non conosceva sosta. In questo contesto, compagno inseparabile del cestaio era lu tùturu, sezione del tronco di un albero stagionato che l'artigiano usava come sedile. Alto all'incirca mezzo metro questo confortevole sgabello naturale veniva generalmente ottenuto da…
Read More

Mirto

Materie prime, Puglia
Mirto - (myrtus communis) Il mirto è un arbusto sempreverde originario della macchia mediterranea, appartenente alla famiglia delle Myrtaceae. dialettale/regionale: Murtedda (Puglia) - Così chiamato dialettalmente in molti comuni del Salento. [gallery columns="4" ids="865,862"]  
Read More
La Murtedda – il Mirto

La Murtedda – il Mirto

Puglia, Tradizione
Il mirto (myrtus communis) è un arbusto sempreverde originario della macchia mediterranea, appartenente alla famiglia delle Myrtaceae. La murtedda, come il mirto viene dialettalmente nominato in molti comuni del Salento, ha origini antichissime ed affonda le proprie radici nella mitologia classica. Pianta sacra a Venere, fu considerato infatti simbolo di fecondità. Gli studiosi fanno derivare la denominazione scientifica dal greco myron, cioè “essenza profumata”, con chiaro riferimento alle proprietà aromatiche della pianta. Innumerevoli sono gli usi a cui si prestano le varie componenti del mirto quali bacche, foglie e fiori che, avendo numerose proprietà officinali, oltre che aromatiche, non si limitano a rendere possibile la produzione del famosissimo liquore che è il marchio doc della regione sarda. La flessibilità del suo legno ha fatto sì che il mirto trovasse collocazione…
Read More
Ago da cestaio

Ago da cestaio

Calabria, Campania, Lazio, Puglia, Utensili
Ago da cestaio - Utensile. Di solito realizzato a mano dallo stesso cestaio in canna comune,  in osso o metallo, utilizzato per far passare all'interno di spazi stretti, parte dei rami per completare le chiusure/bordure dei cesti. dialettale/regionale: Ago da cestaio (Lazio) dialettale/regionale: Scusi e n’gusi (Campania) - Termine utilizzato nel territorio di Falciano del Massico (CE). Arnese, di solito realizzato a mano dallo stesso cestaio in canna di palude, utile a far passare all'interno di spazi stretti, parte dei vimini completando le chiusure/bordure. dialettale/regionale: Cànnulu (Puglia - Manduria - Salento) - Utensile di fondamentale importanza per il cestaio. Di forma cilindrica con un'estremità quasi appuntita, lungo dieci centimetri o poco più, utilizzato dall'artigiano che si appresta a completare la chiusura/bordura del cesto. Come un ago si insinua nelle maglie di…
Read More
Le tradizioni manduriane – Lu Panaru

Le tradizioni manduriane – Lu Panaru

Puglia, Tradizione
Lu panaru è un recipiente antico per tradizioni e storia. Si ricava dai ricacci delle frasche e da quelli delle canne, che crescono spontaneamente nelle nostre campagne. Sono risorse che la natura mette a disposizione, chiedendo in cambio solo gratitudine e rispetto. La frasca è per la struttura portante, la canna per il rivestimento. Lu panararu (il cestaio) con dure mani le intesse insieme dando vita ad un manufatto dall’aspetto piuttosto rusticano, ma che esprime tanta arte e tanta passione. Nella cultura contadina dell’epoca si costruiva per essere utilizzato nelle attività agricole. Soprattutto in inverno, di solito piovoso e difficile, il contadino panararu, non potendo lavorare in campagna, si rinchiudeva nella piccola capanna appositamente rimediata e costruiva panari in continuazione per esaudirne le richieste ed anche per sostenere l’esistenza della…
Read More